FICE

Federazione Italiana Cinema d'Essai

News

CANNES, ANNUNCIATA LA SELEZIONE: CASTELLITTO E ZAMBRANO AL "CERTAIN REGARD"

14/04/2017

49 film, di cui 18 in concorso e 16 in Un Certain Regard; 29 paesi, 9 opere prime e 12 registe donne. Sono le cifre del decimo festival diretto da Thierry Frémaux, l’edizione numero 70 che vede il cinema italiano assente dal concorso principale ma con due film al Certain Regard: FORTUNATA di Sergio Castellitto, con Jasmine Trinca e Stefano Accorsi, e DOPO LA GUERRA di Annarita Zambrano, opera prima coprodotta con la Francia con Giuseppe Battiston.
Forte presenza francese, coreana e russa nella selezione ufficiale, che schiera autori come il due volte Palma d’oro Michael Haneke (Happy end, con Isabelle Huppert) e poi Todd Haynes (Wonderstruck con Michelle Williams e Julianne Moore), Sofia Coppola (Beguiled - L’inganno, nel cast Nicole Kidman, Elle Fanning, Colin Farrell), Noah Baumbach (The Meyerowitz stories con Adam Sandler, Ben Stiller, Dustin Hoffman, Emma Thompson), Bong Joon-ho (Okja con Tilda Swinton, Jake Gyllenhaal, Paul Dano), Hong Sangsoo (The day after), Fatih Akin (Aus dem nichts - In the fade), Andrej Zvjagintsev (Loveless), Sergej Loznitsa (A gentle creature, di produzione francese), François Ozon (L’amant double con Jacqueline Bisset, Marine Vacth, Jérémie Renier), Robin Campillo (120 battements par minute), Jacques Doillon (Rodin con Vincent Lindon), Michel Hazanavicius (Le redoutable, con Louis Garrel nei panni di Jean-Luc Godard), Lynne Ramsay (You were never really here), Benny e Josh Safdie (Good time con Jennifer Jason Leigh e Robert Pattinson), Kornel Mondruczo (Jupiter’s moon), Yorgos Lanthimos (The killing of a sacred deer con Nicole Kidman e Colin Farrell), Naomi Kawase (Hikari - Radiance).

Apre il festival il 17 maggio (pochi giorni dopo il ballottaggio delle presidenziali), LES FANTOMES D'ISMAEL di Arnaud Desplechin, interpretato da Mathieu Amalric, Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg. Ad aprire Un Certain Regard, Barbara di Mathieu Amalric (interpretato dallo stesso regista e da Jeanne Balibar). Oltre ai film italiani, tra gli altri titoli della sezione anche L’atelier di Laurent Cantet, Las hijas de abril di Michel Franco, Sanpo suru shinryakusha di Kiyoshi Kurosawa. Sette le opere prime, tra cui il film della Zambrano e Wind river dell’attore Taylor Sheridan.
Fuori concorso: How to talk to girls at parties di John Cameron Mitchell (di nuovo Nicole Kidman ed Elle Fanning), Visages, villages di Agnes Varda, Blade of the immortal di Miike Takashi. Tra le proiezioni speciali, l’esordio alla regia di Vanessa Redgrave (Sea sorrow con Emma Thompson e Ralph Fiennes) e 12 jours di Raymond Depardon. Eventi speciali le serie tv cult Top of the Lake: China girl di Jane Campion e due episodi del nuovo Twin Peaks di David Lynch. Restano da annunciare la Quinzaine des Réalisateurs, la Semaine de la Critique e Cannes Classic.


Autore:
Mazzetti