FICE

Federazione Italiana Cinema d'Essai

News

"ACCADDE DOMANI": TORNA IL CINEMA ITALIANO IN EMILIA ROMAGNA

02/06/2014

La quota di mercato del cinema italiano ha toccato nel 2013 il 31,02% per numero di spettatori contro il 26,5% del 2012, ma anche la prima parte del 2014 mostra una buona tenuta (28,5%). In questo quadro torna ACCADDE DOMANI, la rassegna promossa dalla FICE Emilia Romagna in tutta la regione proprio allo scopo di incrementare gli spazi e la rilevanza delle opere italiane nei programmi estivi di sale e arene, anche grazie alla formula dell'incontro con l'autore, chiamato a dialogare con il pubblico. Il 3 giugno parte la XX edizione di questa iniziativa che prosegue fino a fine luglio, ideata dall'Ufficio Cinema del Comune di Reggio Emilia, partner insieme alla Regione Emilia Romagna.
Un cartellone di incontri con i registi, oltre 50, che sarÓ inaugurato da Francesco Patierno, ospite
il 3 giugno del cinema Jolly di Piacenza per presentare LA GENTE CHE STA BENE. Il 4 giugno il regista Giuseppe Bonito sarÓ invece al cinema Tiberio di Rimini per parlare di PULCE NON C'E', uno degli esordi della stagione. Il filone delle opere prime mantiene infatti grande rilevanza all'interno del progetto e quest'anno saranno moltissime quelle proposte in giro per l'Emilia Romagna, accompagnate dagli autori: da PICCOLA PATRIA di Alessandro Rossetto a ZORAN, IL MIO NIPOTE SCEMO di Matteo Oleotto, da IL SUD E' NIENTE di Fabio Mollo a IL MONDO FINO IN FONDO di Alessandro Lunardelli. E poi FUORISTRADA di Elisa Amoruso, IL VENDITORE DI MEDICINE di Antonio Morabito, SALVO di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia (vincitore della Semaine de la Critique a Cannes 2013) ma anche il fortunato esordio di Pif LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE che sarÓ presentato dal neoregista all'Arena Puccini di Bologna il prossimo 15 giugno. Non mancheranno i grandi ritorni, come quello di Ferzan Ozpetek, un regista che ha omaggiato la rassegna pi¨ volte, fin dal suo esordio con "Il bagno turco-Hamam". Quest'anno Ozpetek presenterÓ ALLACCIATE LE CINTURE il 2 luglio all'Arena Astra di Parma e il 3 luglio all'Arena Puccini di Bologna.
Molti appuntamenti saranno dedicati al documentario IL TRENO VA A MOSCA di Federico Ferrone e
Michele Manzolini, una storia profondamente radicata nella memoria della regione: il viaggio del
barbiere romagnolo Sauro Ravaglia nell􏰀Unione Sovietica del 1957 e l'incontro con la realtÓ del comunismo fino ad allora solo immaginata.
In arrivo, tra gli altri, anche Daniele Gaglianone con il suo ultimo film LA MIA CLASSE (il19
giugno all'Arena Cappuccine di Bagnacavallo e l'8 luglio al Supercinema estivo di Modena) e Francesco
Bruni, alla sua opera seconda dopo "Scialla!": Bruni presenterÓ NOI 4 al Tiberio di Rimini e all'Arena Astra di Parma, rispettivamente il 19 e 20 giugno, e il 30 giugno sarÓ alla Puccini di Bologna. La storica arena bolognese ospiterÓ la sera successiva (1 luglio) anche Alice Rohrwacher, fresca vincitrice con LE MERAVIGLIE, del Grand Prix a Cannes. Al progetto collabora anche la Rete degli Spettatori.
Sul sito www.ficeemiliaromagna.it il calendario degli incontri in costante aggiornamento.

Autore:
Mazzetti